HOME

INDIETRO

Le case di San Secondo

Notizie sulle case la gente della borgata,durante il XX secolodesunte da: "Quaderni sansecondini"

Viale Pier Maria Rossi

 

Gli edifici posti all'esterno della circonvallazione, formano il quartiere Del Grosso; furono costruiti nel dopoguerra come edilizia popolare rurale. Avevano il rustico separato dall'abitazione e posto al fondo di un vasto orto.All'inizio dell'anno  2000  tra gli spazi ortivi delle cinque palazzine furono costruite altre abitazioni.Fra coloro che  abitarono ricordiamo : Silvestri Giulio (1897-1966)

Boselli Anna Maria (1897-1988)

L'ortolano Gatti Agide (1893-1969)

Maestro Aldo Gatti (1922-1956)

Dioni Gino (1907-1998)

Frazzi Aldo (1907-1993)

La guardia Municipale

Pezzarossa Felice

 (1931-2000)

 

n.2 Capannone

Fabbricato che appartenne alla famiglia Marinoni, negli anni '50 fu utilizzato come autofficina da F.lli Pedrazzani (Caregh) che poi trasferitisi divennero famosi perchč fornivano assistenza alle auto da corsa della serie 3000. Fu utilizzato in seguito da Angelo Rebecchi per l'attivitā di installazione impianti elettrici.

 

n.4

Villetta degli anni '50 del falegname Allegri Remo (Majon,1922-2016) per molti anni fu  vice-sindaco del paese,  poeta dialettale e memoria storica di San Secondo

 

n.6

Villetta degli anni '50  della famiglia Fragni Oreste (1920-2004), impiegato comunale, rande invalido di guerra e reduce dalla campagna d'Albania.

 

Villetta costruita negli anni '60 dalla Maestra Iride Magni (1898-1993). Abitata poi negli anni '70 dal commerciante Vincenzo Ferrari (1934-2003) e successivamente da Maghenzani Pietro.

Magni Iride

Ferrari Vincenzo

 

Ingresso carraio del Consorzio agrario

 

Via Massimo D'Azelio č il retro delle palazzine che si affacciano su via Pier Maria Rossi e anche il retro delle case di Piazza Martiri della Libertā (Piazza dell'Ospedale)