HOME

INDIETRO

Al cÓ d'san sgond

Notizie sulle case la gente della borgata,durante il XX secolodesunte da: "Quaderni sansecondini"

VIA XX SETTEMBRE -  Al Bureg Long - prima parte

Strada che segnava il limite sud dell'incastellamento quattro/cinquecentesco. Le attuali abitazioni sul lato sud sorgono su questo muro oltre vi era un fossato, interrato nel XX secolo

 

Palas Caraffini                                 Via XX settembre n.3-5

 

CÓ Pattini -Siconolfi                                             Via XX settembre n.4

Vi ha abitato la famiglia del sarto Gaibazzi Luciano(1912-1997) con i figli Anita e Pierluigi.

 

Gaibazzi Luciano

 

Edificio un tempo utilizzato come  contina da Delgrosso Icilio (Nam). Negli anni '80 fu ristrutturato dall'Impresa Pezzarossa . Il locale al n.10 attualmente Ŕ utilizzato dal Consulente del lavoro Catellani Giuseppina.

 

Delgrosso Icilio

 

 CÓ ex Rodolfi                                                                                                                                                                   Via XX settembre n.7

Abitato, sino agli anni '50, dalla famiglia del trebbiatore  contoterzista Rodolfi Lanfranco(1878-1963), con i figli Paride (1908-1973,falegname), Gino(1906-1965) (con' la moglie Tortini Angiolina(1912-1998, socio fondatore della sezione AVIS di San Secondo, ed i figli Giorgio e Patrizia) e Piero (con i figli Franco e Antonio).

Rodolfi Lanfranco

Tortini Angela- Rodolfi Gino

 

 Ex forno Zucchi                                                                                                                                                        Via XX settembre n.9-11

Negli anni '30 vi era il forno di Mario Zucchi (al FurnŔr), (i cui figli Oscar, Cino e Adele si distinsero nella Resistenza partigiana), passato poi, sino agli anni '50, a Pelizzoni. Durante la guerra vi abit˛, sfollato da Genova, la famiglia del Prof. Giulio Clerici con la moglie e le figlie Claudia (Direttore d'orchestra) e Luciana (arpista). L'edificio Ŕ stato ristrutturato di recente.

 

Zucchi Mario

 

 CÓ ex Baratta                                                                                                                                                    Via XX Settembre n. 12-14-16

Edificio che appartenne alla famiglia del commerciante di formaggi Baratta Vincenzo (1889-1962,Truc˛n), poi dalla famiglia di Baratta Primo (1910-1965) - Ghirardotti Bruna. Negli anni '40/'50 vi era la bottega del falegname Allegri Remo e la piccola fabbrica artigianale di saponi di Corbellini Pietro (1917-2002,al SavunŔr). Questa piccola industria era stata iniziata dal Dott. Tullio Giavarini a San Quirico di Trecasali presso la residenza di Bocchia Pierino e Paolo, e fu ceduta a Corbellini negli anni '50.

Baratta Vincenzo

Baratta Riccardo

Baratta Primo

Corbellini Pietro

 

   CÓ Santomaso                   Via XX Settembre n. 17

                                    Via XX Settembre n. 13-15

GiÓ appartenuto a  Mariuccia (1912-2003) e Tommaso Santomaso (1909-2001,al Scraner) che vi svolse l'attivitÓ di impagliatore di sedie.

Mariuccia Santomaso

 

Vi abit˛ per alcuni anni la famiglia del coiffeur Renato Caggiati - Melli Marisa. L'edificio Ŕ stato completamente ristrutturato di recente.

 

 La Prevostura                                                                                                                                                        Via XX Settembre n. 18-22

Edificio fatto costruire dal Prevosto Conte Giovanni Battista Anguissola; di nobile casato trov˛ sconveniente abitare nella prevostura posta dietro la chiesa e confinante col cimitero. Dal borgo vi si accedeva attraverso un portone con volto a tutto sesto che  negli anni '50 era contornato  da un glicine. Uno  scalone immetteva negli appartamenti e all'interno sorgeva un giardino all'italiana, protetto da un muro su cui era affrescata una Madonna. Rimase  sino agli anni '20,  residenza del Prevosto pro-tempore. Col trasferimento della Prevostura in Via Repubblica, fu venduto dalla Curia e acquistato da Ziliotti Carlo, noto esponente del fascismo locale. La figlia Marina, negli anni '60, lo cedette all'Impresa Pezzarossa che lo ricostruý "ex novo" .

Prevosto Conte Giovanni Battista Anguissola

Area ex giardino prevostura

Edicola

Immagine Madonna

Capitello che sorregge l'arco dell'edicola

Particolare

 

 CÓ Mangora                                                                                                                                                                   Via XX Settembre n. 19

Edificio interno costruito negli anni '40 sull'ex "Canale Comunale Sissa da Mangora Giuseppe (1904-1977,PepÚn). Fu abitato dal pollivendolo Bianchi Giovanni (1898-1972,al pularol)

 

 

Mangora Giuseppe

Bianchi Giovanni

 

  Via XXsettembre ?

  CÓ  ex Finazzi                                             Via XX Settembre n. ?

Edificio un tempo autonomo, ora inglobato al n.24

  Edificio che fu la residenza della famiglia del calzolaio Finazzi Ferdinando-Mangora Luisa coi figli Marco, Ercolina e Giorgio (Professore e 1░ flauto alla RAI di Torino).

Finazzi Ferdinando - Mangora Luisa

 

 CÓ  Fava-Boselli                                                                                                                                           Via XX Settembre n.21-27

Edifici di proprietÓ delle Famiglie       Fava-Boselli-Di Noto ; furono costruite, negli anni '70, su un terreno delimitato dal "Canale Comunale Sissa" e sull'orto della Prevostura, coltivato sino al 1943 da Vighi Pietro, padre dello scultore Ernesto.

Vighi Pietro