Famiglie

sansecondine

HOME

BOCCHI

A-L

M-Z

Ha origine dal soprannome Bocca,( come Bocelli) che  evidenziava una particolaritÓ fisica o in senso figurato al modo di parlare  (ad esempio la locuzione ironica "bocca santa" per esprimere la sinceritÓ di una persona). GiÓ dal XI sec. sono comuni i nomi  Bocca o Bucca, nel 1170 compare in un documento  nella forma Bochus a Palasone. Nel medioevo, bocci, bozzi, bocchi identificavano anche tipi di cespugli spinosi, ed alcuni cognomi potrebbero derivare da questi arbusti. In una cronaca parmense si legge che nel 1284 fu incendiata la casa di Ugolino Bocchi da Cornazzano, in un atto notarile redatto a Pieveottoville nel 1364, figura una  Elena Bocchi Nell'estimo del sale di Parma del 1415 Ŕ presente: Boccus a Galinella (S.Vittore di Salsomaggiore); de Bocho a Rivano e Vicomero; Bochus a Beneceto, Casalbaroncolo e S.Polo di Torrile. Nel'estimo del 1461 compare a: Belforte, marore, Contignaco, Casalbaroncolo, Viarolo, S.Polo e S.Andrea di Torrile.  Figura nei registri del battistero di Parma dal 1459 . Nel XV sec. era notaio a Parma Gaspar de Bochis, nel 1520 Gian Maria Bocchi era un messo di Ubero Pallavicino a Roccabianca.

(Roberta Roberti - Guida alle origini dei cognomi parmigiani - ed. PPS 1998)

 

Archivio Parrocchiale di S.Secondo

Presente nei registri dei battesimi  dal 1567.

1843, 25 giugno, confraternita SS.Sacramento: Angelo Bocchi, confratello

1844, confraternita SS.Sacramento: Giacomo e Ilario Bocchi, confratelli